info@forvezeta.it

home
2° giro del mondo
giro mondo 2017-2018
1° giro del mondo
viaggi nel mondo
gare disputate
maratone estere
maratone italia
racconti
chi sono

 

 

albania 2018 macedonia 2018 bosnia-erz. 2018 croazia 2018 serbia 2018 kuwait 2018 bahrein 2018 qatar 2018 filippine 2018 taiwan 2018 corea del sud 2018 giappone 2018 filippine 2019 usa 2019 guatemala 2019

 

TAIWAN

La Repubblica di Cina, comunemente nota come Taiwan o Formosa, è uno Stato de facto costituito dal gruppo di isole di Formosa, Pescadores, Quemoy e Matsu, ma che nella sua costituzione rivendica anche la Cina continentale e la Mongolia Esterna. Non riconosciuto né dalla Cina (Repubblica Popolare Cinese) né dagli altri membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'ONU (Stati Uniti, Russia, Regno Unito e Francia) e dagli altri paesi dell'Unione europea, Taiwan intrattiene tuttavia con essi rapporti di collaborazione e di commercio. Comunemente ci si riferisce a Taiwan come "Repubblica di Cina", laddove invece "Cina" da solo è usato per indicare la Repubblica Popolare Cinese. Dagli anni 1930 in poi nella Cina continentale fu in corso una guerra civile fra il governo della RDC di Chiang Kai-Shek ed il Partito Comunista Cinese guidato da Mao Zedong. Quando la guerra civile terminò nel 1949, 2 milioni di rifugiati, provenienti prevalentemente dal governo nazionalista, dall'esercito e dalla comunità degli affari, fuggirono a Taiwan. Chiang Kai-Shek assunse l’incarico di Presidente della Repubblica di Cina il 1º marzo 1950 e venne rieletto il 20 maggio 1954 e ancora nel 1960, 1966, e 1972. Nel 1975, ventisei anni dopo la sua fuga a Taiwan, Chiang morì a Taipei, all'età di 88 anni. (fonte Wikipedia)

________________________________________________
TAIPEI

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(13)-23/11/2018 aereo Manila-Taipei: Dopo aver visitato Cina, Hong Kong e Macao, completo la parte "cinese" con Taiwan. Prima della rivoluzione cinese era parte della Repubblica di Cina, poi con la vittoria del partito comunista di Mao nel 1949 e l'arrivo dei rifugiati di Chiang Kai-Shek, Taiwan si staccò, dichiarò l'indipendenza e Taipei ne divenne la capitale. Maggiore città dell'isola con 2.600.000 abitanti, e' una delle più belle e gettonate dell'Asia ed anche tra le più sicure ed ospitali. Un intreccio di vie ed incroci, regolati da frequenti semafori, assorbono con difficoltà il traffico urbano, anche se non ci sono ingorghi. Stupisce l'educazione stradale, tutti rispettano le regole e soprattutto l'uso del clacson e' limitato, a differenza di quasi tutte le città asiatiche. Taipei ha avuto il primato per il grattacielo più alto al mondo per 4 anni, fino a quando nel 2008, il Burj Khalifa di Dubai venne ultimato. Il Taipei 101 ha un'architettura a forma di bambù ed e' in grado di resistere ad oscillazioni fino a 1,5 mt, contrastando il forte vento che può arrivare a 200 km orari e terremoti devastanti. Questa flessibilità e' garantita anche grazie al più grande ammortizzare statico del mondo, del diametro di 5,5 metri. Situato all'interno tra l'87° ed il 92° piano, e' costituito da una sfera formata da 41 dischi e del peso di 660 tonnellate, sostenuta da otto pompe idrauliche. L'ascensore che porta alla piattaforma panoramica situata al 89° piano, la raggiunge in soli 39'', alla velocità di 930 mt. al minuto. Ai primi 5 piani del 101 c'e' un grande mall e tutta l'area circostante ha altri centri, collegati da passaggi sopraelevati. L'offerta parte dai negozi lussuosi di grandi firme internazionali, fino a brands asiatici che comunque non sono per niente economici. Dove invece ci si può sbizzarrire e' nella ristorazione con food court e molti ristoranti, tra cui anche italiani. Dal centro città, una comodissima ed economica metropolitana arriva fino all'ingresso del grattacielo e tutte le sere non manco di frequentare buoni ristoranti, per rifarmi il palato dopo le sofferenze di Manila. A Taipei non mancano edifici storici e templi di varie religioni, tutti ad ingresso gratuito. Il più maestoso e' il Chiang Kai-Sheck Memorial, dove tra giardini curatissimi, sorgono i caratteristici padiglioni del National Theater e National Concert Hall, che fanno da contorno al Memoriale dedicato al defunto Presidente della Repubblica di Cina. Dei numerosi templi ho scelto di visitare Guandu Temple che si trova in periferia, a Beitou, circondato da un parco naturale immenso ed arroccato sulla collina. Il Tempio non ha deluso le aspettative per le molte sale, le statue del Buddha e la partecipazione dei fedeli. In città opto per Dalongdong Baoan Temple, sacro e tra i più antichi, patrimonio UNESCO e vicino al tempio dedicato a Confucio. Tra i tanti km a piedi ho anche fatto Xiangshan Hiking Trail, bel sentiero nella forest, con migliaia di gradini che portano in vetta alla montagna, con vista sulla 101 Tower. Taiwan ha una rete di ciclabili che permette di girare tutta l'isola e con un investimento di 36 milioni di dollari copre ben 1200 km. Io mi son accontentato di correre sul tratto che fiancheggia il fiume Keelung, con temperatura ideale ed un ambiente surreale.

VEDI ALTRE TAPPE DEL  2°  GIRO DEL MONDO

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------