info@forvezeta.it

home
2° giro del mondo
giro mondo 2017-2018
1° giro del mondo
viaggi nel mondo
gare disputate
maratone estere
maratone italia
racconti
chi sono

 

 

albania 2018 macedonia 2018 bosnia-erz. 2018 croazia 2018 serbia 2018 kuwait 2018 bahrein 2018 qatar 2018 filippine 2018 taiwan 2018 corea del sud 2018 giappone 2018 filippine 2019 usa 2019 guatemala 2019

 

COREA DEL SUD

La Corea del Sud, ufficialmente conosciuta come Repubblica di Corea, è uno stato dell'Asia orientale che occupa la metà meridionale della penisola coreana, che si estende per 1.100 km dal continente asiatico verso sud. Questa penisola montuosa è bagnata a ovest dal mar Giallo e a est dal mar del Giappone. La punta meridionale della penisola si rivolge allo stretto di Corea e al mar Cinese Orientale. La sua capitale è Seul, che con più di venti milioni di persone nella sua area metropolitana è una delle città più popolate del mondo. Il paesaggio è prevalentemente montuoso, nonostante ciò con i suoi cinquanta milioni di abitanti, la Corea del Sud è il ventesimo paese più densamente popolato al mondo. Dopo l'occupazione sovietica e statunitense del Paese conseguente alla seconda guerra mondiale, la Corea venne divisa in Corea del Nord (sotto l'influenza sovietica) e Corea del Sud (sotto quella statunitense). Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata. Il clima locale è relativamente temperato, oceanico, con maggiori precipitazioni in estate, durante la stagione delle piogge. Gli inverni possono essere molto freddi ed a Seul, le temperature medie in gennaio si attestano da -7 ° a -1 °.  (fonte Wikipedia)

________________________________________________
SEUL

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(14)-03/12/2018 aereo Taipei-Seul: Seul, capitale della Corea del Sud, non ha niente da invidiare alle altre grandi metropoli, anzi, mi ha stupito per bellezza, pulizia, organizzazione e sicurezza. Quello che non mi aspettavo e' un freddo pungente con temperature fino a -12°, nonostante belle giornate di sole. Una breve nevicata ha reso meno rigide le giornate, anche se non ho mai mollato guanti e sciarpa. Tutti i bar ed i centri commerciali, fortunatamente son ben riscaldati e spesso li uso come rifugio per un coffee break. Ottimi servizi pubblici ed una rete pedonale sotterranea, contribuiscono a rendere vivibile Seul ed agevolare spostamenti, anche con condizioni estreme. E di cose da vedere ce ne sono parecchie, dai palazzi reali alle piazze, dai mercati rionali alle vie dello shopping. Peccato che la stagione invernale non permetta di godere i bei parchi ed il tanto verde che circonda la capitale. Nella stagione primaverile deve essere uno spettacolo vivere Seul, con le piante fiorite, i giardini ben tenuti e le temperature ideali. Le differenze sono sostanziali sia per i palazzi reali che per il maggior tempio buddhista, il Jogyesa, attualmente penalizzati da colori monocromatici  e composizioni floreali assenti. La dinastia Joseon, che ha governato per 500 anni, ha lasciato 5 palazzi reali con sale del trono, padiglioni e giardini. Il più maestoso e bello e' il Gyeongbokgung che era il palazzo principale dei monarchi ed ha una posizione centrale rispetto agli altri ed una vista stupenda sulle montagne. Non da meno il Changdeokgung, patrimonio dell'UNESCO, che nel periodo estivo sfoggia il giardino Huwon con lo stagno Aeryeonji coperto di fiori di loto. Belli comunque anche lo Changgyeonggung e lo Deoksugung, meno visitati ma comunque conservati benissimo. Punto panoramico e' il monte Namsan con la Seoul Tower, raggiungibile in funivia o tramite una scalinata. In tema di camminate, ci si perde nel più grande mercato coreano, il Namdaemun, tra bancarelle, negozietti e stand dello street food. Altre viuzze con bar e ristoranti tipici si scoprono addentrandosi a caso in qualsiasi laterale. Punto dello shopping e' Dongdaemun, il distretto commerciale con enormi mall e tanti negozi, che permettono acquisti fino a notte inoltrata. Nella zona delle ambasciate si susseguono assembramenti di persone pro o contro l'accordo con la Corea del Nord, ma sono in maggioranza i poliziotti presenti e tutto si svolge in modo pacifico e senza tensioni. Seul e' una città che unisce siti storici a grattacieli progettati da architetti di fama internazionale, collegati da strade larghe e scorrevoli. I pedoni sono rispettati, i turisti non vengono mai importunati e la sicurezza e' assoluta, anche di sera. Non ho visto homeless e nessuno mi ha mai chiesto soldi, una rarità nei paesi asiatici. Gran bella città.

VEDI ALTRE TAPPE DEL  2°  GIRO DEL MONDO

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------