info@forvezeta.it

home
2° giro del mondo
giro mondo 2017-2018
1° giro del mondo
viaggi nel mondo
gare disputate
maratone estere
maratone italia
racconti
chi sono

 

 

albania 2018 macedonia 2018 bosnia-erz. 2018 croazia 2018 serbia 2018 kuwait 2018 bahrein 2018 qatar 2018 filippine 2018 taiwan 2018 corea del sud 2018 giappone 2018 filippine 2019 usa 2019 guatemala 2019

 

CROAZIA

La Croazia, è uno Stato dell'Unione europea con una popolazione di poco superiore ai 4.000.000 abitanti, la sua capitale è Zagabria. Confina a nord con la Slovenia, a nord-est con l'Ungheria, ad est con la Serbia, a sud con la Bosnia ed Erzegovina e il Montenegro, mentre a ovest è affacciata sul mare Adriatico. Il paese è abitato in prevalenza da croati di religione cattolica. Fra le minoranze vi sono serbi, bosgnacchi, ungheresi e circa 20.000 italiani. L'economia croata si basa prevalentemente sul terziario e sull'industria leggera. Negli ultimi anni il paese ha conosciuto una forte crescita economica e si è preparato all'ingresso nell'Unione europea, la quale rappresenta il suo principale partner commerciale. Il turismo riveste un'importanza crescente, domina il settore dei servizi rappresentando quasi il 20% del PIL nazionale. La maggior parte dell'industria turistica è concentrata lungo la costa del Mare Adriatico. Dalla fine della Guerra d'indipendenza croata, l'industria turistica è cresciuta rapidamente, registrando un aumento del quadruplo del numero di turisti, con oltre 11 milioni di ingressi ogni anno.  (fonte Wikipedia)

________________________________________________
SPALATO

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(05)-08/10/2018 bus Mostar-Spalato: Piacevole trasferimento in bus a Spalato, in gran parte lungo la costa della Dalmazia. Son bastate 4 ore per ritrovarmi in una bellissima città e vedere triplicati tutti i prezzi. La Croazia è nota per essere un'appetibile meta turistica, non pensavo di imbattermi in un costo della vita così alto. Nonostante l'estate sia alle spalle, la presenza di stranieri e' ancora elevata e mi stupisce il numero incredibile di asiatici e cinesi in particolare. Oltre al mare che affascina sempre, Spalato ha un centro storico fantastico rappresentato dal Palazzo di Diocleziano, iniziato nel 293 ed inserito nel 1979 nell'elenco dei patrimonio dell'UNESCO. La Porta Aurea era il principale ingresso tra le mura della città ed il viale porta alla Cattedrale ed al suo famoso campanile. Una buona parte della cinta, originariamente di 220x180 mt, ora racchiude edifici ristrutturati, hotel e ristoranti, incastrati nelle viuzze laterali e nelle piazze. All'esterno dell'ala sud parte la passeggiata sul mare Adriatico che si estende da una parte verso il porto, e dall'altra verso la collina di Marjan, con il suo verdeggiante parco. Qui mi son divertito a fare la mia corsetta giornaliera in un percorso, inizialmente in salita per 2,5 km. per poi scendere piano fino alla punta del promontorio e far rientro in centro costeggiando il mare. Bellissimo percorso in mezzo al verde, senza macchine e vista mare.

________________________________________________
ZARA

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(06)-13/10/2018 bus Spalato-Zara: Continuo il viaggio sulla costa della Dalmazia con destinazione Zara, famosa per le rovine romane e le mura di cinta veneziane. Per circa 30 anni nel XX secolo, rimase sotto il governo italiano, per poi passare alla Jugoslavia al termine della seconda guerra mondiale. Anche se quasi rasa al suolo dai bombardamenti anglo-americani, sono ancora molti gli edifici e le chiese che ricordano il periodo veneziano, mentre solo ruderi restano della presenza romana. Affacciata sul mar Adriatico, Zara ha una fluente tradizione di pescatori e le serate riservano tramonti spettacolari. La vita nei ristoranti e' esclusiva del bellissimo centro storico, con molteplici offerte nelle piazzette e nelle calle, a prezzi medio-alti. Anche qui come a Spalato, si vive molto all'aperto, anche se di sera le temperature consigliano almeno un maglioncino. L'atmosfera e' comunque bella anche se dato il periodo, parecchi locali tendono a chiudere la cucina prima del previsto. Le mura di cinta veneziane hanno la bellissima Porta di Terraferma, edificata nel 1537, con il leone di S. Marco in bella mostra. La chiesa di S. Donato del IX secolo, e' stata costruita all'interno del foro romano ed ora e' circondata solo da ruderi, in seguito ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. La cattedrale di S. Anastasia, edificata nello stesso periodo ed a poca distanza, e' la più grande della Croazia, mentre altre chiese datate dal VI secolo svettano nel centro storico. Sul lungomare, oltre al porto, un'assoluta primizia rappresentata dall'Organo del Mare, unico al mondo. 35 tubi, situati sotto i gradini e bocche visibili sulla passeggiata, sfruttano i movimenti del mare ed emettono suoni variabili, in base alla forza delle onde. Molto apprezzato anche il percorso, in parte ciclabile, che costeggia il mare e permette di uscire dal cuore della città.

________________________________________________
ZAGABRIA

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(07)-18/10/2018 bus Zara-Zagabria: A conclusione della mia visita in Croazia, non poteva mancare Zagabria. Lascio quindi la costa e mi sposto in bus, in un territorio collinare, nella zona centrale del paese. La capitale e' sede di tutti i ministeri e delle migliori università ed ha un'architettura austro-ungarica del XVIII secolo. Il trasporto pubblico e' prevalentemente su rotaia, con i tram che tagliano di continuo il centro cittadino. Particolare anche la funicolare di soli 66 mt. che collega la città bassa con la parte alta, la più antica. Se si opta per una bella passeggiata, la Porta di Pietra e' l'entrata più suggestiva anche per un'immagine della Madonna con il bambino. Gustata la  vista che spazia fino alle colline che circondano Zagabria, ci si inoltra tra i vicoli con edifici storici e la moderna chiesa ortodossa di S. Marco, caratteristica per il tetto colorato che riprende i colori della bandiera nazionale. Nella parte bassa della città spiccano le guglie della cattedrale dell'assunzione, iniziata nel XI secolo e seriamente danneggiata dal terremoto del 1880. Piazza Jelacic e' il salotto di Zagabria con tutte le vie laterali costellate da bar, mercatini e negozi d'elite. Anche qui si passeggia tranquillamente essendo esclusivamente area pedonale. E proprio vicino al centro città parte un bel parco che in pochi km ti porta sulle colline, lontano dal traffico. La  Croazia mi ha regalato posti fantastici per correre, con vista mare a Spalato e Zara e nel verde inaspettato a Zagabria.

VEDI ALTRE TAPPE DEL  2°  GIRO DEL MONDO

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------