info@forvezeta.it

home
giro mondo 2017-2020
1° giro del mondo
viaggi nel mondo
gare disputate
maratone estere
maratone italia
racconti
chi sono

 

 

grecia 2015
cipro 2015
turchia 2015
giordania 2015
israele 2015
egitto 2015
oman 2015
sri lanka 2015
seychelles 2015
madagascar 2015
mauritius 2015
malesia 2015
indonesia 2015
fiji 2015
australia 2015
nuova zelanda 2016
tonga 2016
bolivia 2016
peru 2016
ecuador 2016
colombia 2016
galapagos 2016
cile 2017
patagonia 2017
argentina 2017

 

 

MAURITIUS
 

Mauritius è un'isola appartenente al continente africano, dista 900 km dal Madagascar ed è situata nell'oceano Indiano sud occidentale. E' circondata dalla barriera corallina, che ha prodotto nel tempo la sabbia bianca delle spiagge e fa da riparo alle onde oceaniche. L'origine vulcanica è visibile nei tanti residui lavici presenti sul territorio ed in prossimità del mare. Relativamente piccola, misura 58 km da nord a sud e 47 da est a ovest, i suoi abitanti sono circa 1.300.000, per il 70% di etnia indiana. Mauritius è l'unico stato africano che ha un sistema politico e delle istituzioni pienamente democratiche, ha puntato molto sulla riduzione delle tasse ed ha permesso ai suoi abitanti di raggiungere un ottimo tenore di vita. Il settore agrario è trainato dalla produzione della canna da zucchero, con oltre il 60% dei terreni coltivati, a seguire vaniglia, tè e rhum.

________________________________________________
BLUE BAY E LA GAULETTE

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(40)-19/06/2015 Aereo Antananarivo-Mahebourg - taxi Blue Bay: (41) 22/06 bus La Gaulette: Arrivo sull'isola di Mauritius con tre giorni di ritardo per lo sciopero dei piloti e la mia permanenza a Blue Bay si riduce sensibilmente. Non trovo le condizioni delle Seychelles, qui siamo più a sud ed in pieno inverno e le giornate sono variabili, con repentini mutamenti atmosferici. I due giorni a Blue Bay sono soleggiati, la spiaggia ed il mare sono il meglio nella zona e nel week end si registra il tutto esaurito. Nemmeno il tempo di ambientarmi che devo affrontare il trasferimento a La Gaulette, 65 km ad ovest. Cambio ben quattro bus ed arrivo a destinazione accolto da un tipico acquazzone tropicale, che per una giornata non dà tregua. A pochi km c'è Le Morne, lato più ventoso dell'isola, patrimonio dell'umanità dell'Unesco con la roccia di origine vulcanica, simbolo della resistenza degli schiavi creoli. La collina, che si eleva per 556 mt sul livello del mare, divenne tristemente famosa nel XIX secolo, quando alcuni schiavi in fuga la usarono come nascondiglio. Dopo l'abolizione della schiavitù a Mauritius, il primo Febbraio 1835 una spedizione di polizia si recò alla roccia per comunicare la libertà acquisita, ma gli schiavi interpretarono male l'arrivo e si lanciarono nel vuoto. Da quel giorno, i mauriziani creoli celebrano la commemorazione dell'abolizione della schiavitù, in ricordo delle vittime.

________________________________________________
FLIC EN FLAC

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(42)-26/06/2015 bus La Gaul-Flic en Flac: Mi sposto a nord di 25 km per trovare le belle spiagge bianche di Flic en Flac. Un mare meraviglioso, protetto dalla barriera corallina, insieme alla spiaggia lunga 3 km, fa di questo piccola cittadina uno dei posti più ricercati dell'isola. L'offerta va dai lussuosi resort dove spadroneggia l'Hilton, agli hotel di fascia media ed ai molti appartamenti in locazione. Il posto è tranquillo ed invoglia a fare belle passeggiate sulla spiaggia, con vista sulla baia di Tamarin ed in lontananza Le Morne. Le continue variazioni del meteo e la temperatura ideale per correre, mi invogliano a mettere le Precision per un'uscita su strada, che mi manca dallo scorso Agosto. Riesco a fare 50 minuti senza fermarmi e mi rendo conto che i molti km fatti passeggiando, han comunque mantenuto tonica la muscolatura. Flic en Flac entra così nella lista dei ricordi per avermi riconsegnato le belle sensazioni della corsa, che solo il vento in faccia ed il rumore dei passi sul terreno riescono a dare.

________________________________________________
GRAND BAIE

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(43)-01/07/2015 bus Flic Fl.-Grand Baie: Sulla punta nord dell'isola si trova Grand Baie, frizzante località, impropriamente chiamata la "Saint Tropez di Mauritius". In questo periodo soffre per le poche presenze turistiche, legate alla bassa stagione, ma ce ne vuole per arrivare alla movida della stazione transalpina. Comunque rispetto alle altre località di Mauritius, c'è più vita, bar, ristoranti e discoteche. La baia che abbraccia il centro cittadino, ha una discreta spiaggia con tante imbarcazioni ormeggiate e molti ambulanti che vendono cibarie, spremute e bibite. Per trovare belle spiagge basta spostarsi di poco per immergersi nelle limpide acque di La Cuvette, piccola ansa con fondale totalmente di sabbia e vista sulla baia. La spiaggia migliore, Mont Choisy, si trova a 4 km di distanza, ghiotta occasione per una bella camminata.

________________________________________________
BELLE MARE

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(44)-07/07/2015 bus Gran Baie-Belle Mare: Dopo aver risalito tutta la costa ovest taglio l'isola per spostarmi sulla parte est, nella cittadina di Belle Mare. Posto tranquillo pieno di resort e spiagge incantevoli, bel sole e mare spettacolare per un completo relax. La spiaggia è lunghissima e variabile, passi da incredibili tratti di sabbia bianca e finissima a zone dove i frammenti della barriera corallina creano sensazioni poco piacevoli, al cospetto di rocce vulcaniche che si immergono nel mare verde corallo. Ci sono punti dove l'acqua sembra irreale, un mix di colori su fondale bianco, accarezzato dal lento incedere delle onde smorzate dalla barriera corallina. Mauritius è fantastica per la calma delle sue acque, niente correnti e onde minacciose, non sembra di essere in mare ma in una piscina naturale. E per esaltare ancor più questo paradiso, un bellissimo percorso alberato a pochi metri dal mare crea il circuito adatto per una bella corsa, con andata sul sentiero in terra battuta e ritorno sulla spiaggia, ad un metro dal mare. Non ho potuto fare a meno di correre tutti i giorni e questa gioia mi ha rimesso in moto l'adrenalina della competizione, delle grandi manifestazioni internazionali. E' partita la ricerca di una mezza autunnale, appetibile Melbourne.

________________________________________________
MAHEBOURG

MOBILE GALLERY           PC GALLERY

(45)-13/07/2015 bus Bel. Mare-Mahebourg: Ritorno a sud e trovo condizioni meteo pessime con nuvoloni, forte vento e temperature intorno ai venti gradi. Mahebourg è strategica per la vicinanza all'aeroporto internazionale ed ha una storia importante legata alla battaglia navale tra inglesi e francesi, durante l'impero napoleonico. Affacciata sul mare non ha grande attività di pesca e la spiaggia più bella è a Blue Bay che dista pochi km. Vive di turismo e di commercio con il mercato settimanale, i negozi e le banche e nella zona è l'unico posto dove si trovano bancomat. Nulla più se non per un buon percorso collinare tra coltivazioni di canna da zucchero, dove ho consumato le mie ultime uscite di corsa alle Mauritius. Sono arrivato sull'isola, quattro settimane orsono, con qualche diffidenza legata al periodo invernale e con il ricordo delle Seychelles. Devo dire che è andata bene, il tempo non è stato dei migliori al sud ma per il resto dell'isola ho trovato bellissime spiagge, sole ed un mare con temperatura paragonabile alla nostra Liguria in Agosto. Assolutamente niente da invidiare alle Seychelles, i mauriziani stanno bene e non spellano i turisti, tutto qui costa almeno la metà, puoi andare in qualsiasi posto in bus a 34 rupies, meno di un euro. Ci sono sistemazioni per tutte le tasche, se vuoi spendere ci sono resort esclusivi, altrimenti hai la possibilità di stare in prezzi decenti, in un'isola che ha la fortuna di essere protetta dalla barriera corallina e non ha mai onde a riva. Forse il contesto delle Seychelles, con piccoli atolli, affascina di più ma le onde altissime e le correnti tengono lontani i più dal mare e non ti permettono di godere dello splendido scenario. Dovessi in futuro fare una scelta, punterei decisamente su Mauritius, dove non ho avuto il minimo problema, ho sempre trovato gente affabile ed ho speso la metà.

VEDI ALTRE TAPPE DEL GIRO DEL MONDO IN 800 GIORNI

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------