info@forvezeta.it

home
2° giro del mondo
1° giro del mondo
viaggi nel mondo
gare disputate
maratone estere
maratone italia
racconti
chi sono

 

 

 

SVEZIA - DANIMARCA
 
STOCCOLMA

                     GALLERIA FOTO

Lunedì 01 Agosto inizia dall’aeroporto di Orio al Serio, il viaggio nella regione Scandinava. Prima tappa Stoccolma, capitale della Svezia, dove tranquillità e ordine, permettono di visitarla a piedi, senza uso dei mezzi pubblici, se non per la navigazione attraverso i vari canali o il lago Malaren. La città poggia su 14 isolette, collegate tra loro da vari ponti ed ha una parte vecchia, Gamla Stan, pittoresca, con viuzze strette ed uno dei più grandi edifici del mondo, il Palazzo Reale, costituito da più di 600 stanze. Bello il museo Vasa, dedicato all’unica nave esistente del 1600 e costituita per oltre il 95% da pezzi autentici. Nel 1628, nel corso del suo primo viaggio inaugurale, la nave affondò davanti le coste di Stoccolma e fu recuperata solo nel 1961, dopo ben 333 anni. Ci sono voluti cinquant’anni per restaurarla in modo attento e preciso e restituirla alla sua antica grandiosità. Skansen, il museo all’aperto più antico del mondo, presenta palazzi storici della Svezia in miniatura, ricostruiti con gli elementi e i pezzi di cortili e case provenienti da ogni parte del Paese, smontate e poi rimesse in piedi in questo bellissimo posto, con all'interno lo zoo. Il Municipio di Stoccolma è uno dei più significativi esempi di architettura in stile romanico svedese e si compone di otto milioni di mattoni. In una delle sue sale si svolge ogni anno la cerimonia dei Premi Nobel. Lasciando la terra ferma, viaggio di un'ora in battello per raggiungere Il Castello di Drottningholm, con il meraviglioso Parco, unico nel suo genere. Risalente al XVII secolo, Drottningholm è il palazzo reale meglio preservato della Svezia e dal 1981 è la dimora permanente della famiglia reale che occupa l’ala sud dell’edificio. La ota dolente di Stoccolma è il costo della vita, almeno per i turisti. I prezzi mediamente sono superiori del 30% rispetto alla zona euro ( qui vige la Corona Svedese ), l'unica cosa che non incide è la corsa, che regala emozioni fortissime, in questa città con il blu intenso del cielo ed i colori dell'acqua che la abbracciano. La temperatura è stata costantemente sui 20 gradi e le giornate di sole han reso ottimale la visita.

________________________________________________
COPENAGHEN

                          GALLERIA FOTO

Copenaghen, capitale della Danimarca, dal 2001 è collegata alla Svezia dal grandioso ponte di Oresund e questa costruzione imponente, ha portato un incremento al turismo ed all'economia del paese. Le strade sono un via vai di mezzi e persone e la vivacità delle proposte estive porta un numero elevato di turisti che possono cambiare la fisionomia della città. Tutti la descrivono come esempio di pulizia ed oasi di tranquillità, io l'ho trovata alquanto sporca e caotica, ma ad Agosto ci può stare, quello che non cambia è la cortesia delle persone. La via principale, Stroget, è sempre affollatissima, negozi e ristoranti fanno da contorno all'isola pedonale, che termina proprio in prossimità di Nyhavn, antico porto da dove inizia il tour nei canali di Copenaghen. Camminando una decina di minuti, si raggiunge, adagiata su uno scoglio, con lo sguardo riverso al mare, quella che è la più celebre attrazione turistica della Danimarca, la Sirenetta. Ritornando verso il centro città, visita a Palazzo Reale di Amalienborg, da oltre 200 anni residenza dei Sovrani. Ogni giorno, intorno alle 12,00 si effetua il cambio della guardia ed il corteo attraversa tutto il centro storico fino alla caserma di Rosemborg Have. Ritornando su Stroget e ripercorrendola tutta, si arriva a Radhuspladsen, la piazza più grande di Copenaghen e vicino, nel centro città, Tivoli, il parco divertimenti tra i più vecchi al mondo e risalente al 1843. A poca distanza, uno dei tanti musei cittadini, il Carlsberg Glyptotek, con Esposizione dedicata a Cleopatra e in modo permanente, sculture e dipinti di artisti Danesi ed Europei. Attraversando uno dei tanti ponti, si arriva a Christiania, quartiere auto amministrato, dove i residenti non pagano le tasse. Fiorente luogo di attività artigianali, noto anche per l'occupazione negli anni 70 di alcuni edifici da parte di gruppi giovanili, fino al 2010, in Pusher Street, si aveva la vendita libera di Hashish. Quello che colpisce a Copenaghen è l'uso massiccio della bicicletta, le ciclabili, presenti in tutte le direzioni stradali, vedono sempre un continuo movimento, nel rispetto dell'ambiente. Come per Stoccolma, i prezzi sono superiori del 30% rispetto ai nostri e si deve usare molta cautela per non vedersi rovinata la vacanza. La valuta utilizzata è la Corona Danese, la carta di credito è accettata ovunque, anche per un semplice caffè, l'uso dell'Euro in contanti non è consigliabile. La temperatura è leggermente calata anche se fortunatamente il sole è stato amico. Da Stoccolma a Copenghen il viaggio in treno è durato 5 ore e 10 minuti.

________________________________________________
GOTEBORG

                      GALLERIA FOTO

Goteborg è la seconda città della Svezia per popolazione e importanza, affacciata sul mare, offre una tranquillità insolita, con la sua via principale, Avenyn, solcata solo da tram e pedoni. Passeggiare sulle rive dei canali ammirando gli splendidi palazzi, addentrarsi ad Haga, quartiere ristrutturato ma risalente al 1600, visitare il porto con le innumerevoli navi da museo, sono solo alcune delle offerte per una visita in relax. Numerosi musei propongono la storia Gotica e Vikinga, il parco divertimenti Liseberg, una serie di attrattive per i giovani, i giardini pubblici e le immancabili ciclabili, spazi per il tempo libero e l'attività fisica. Le vie centrali, ricche di negozi e locali, non mancano di attirare il turista in cerca di momenti di svago, con prezzi leggermente inferiori rispetto alla capitale Stoccolma. Per la prima volta ho dovuto far uso dell'ombrello e la temperatura è stata di circa 18 gradi. Il viaggio in treno da Copenaghen è durato 3 ore e 20 minuti. Ed ora Norvegia ed i fiordi.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------